Lo Yoga

yoga

Il termine yoga dalla radice verbale sanscrita yuj – significa congiungere, aggiogare. Lo yoga, la cui terra d’origine è l’India, è una filosofia antichissima. Il suo scopo è moksa: la liberazione dalla sofferenza e dai condizionamenti dell’esistenza.

Indica uno stato di riunificazione e di serenità, che avviene quando l’agitazione mentale, con la quale abitualmente ci identifichiamo, finalmente si placa: allora riconosciamo la nostra vera natura e possiamo essere con intensità nel momento presente, vedere con chiarezza la realtà e agire di conseguenza.

La pratica

Lo yoga ci porta a vivere in uno stato di presenza rilassata, che è fonte di pace e di gioia: ispirandosi ai principi di yama e niyama, ci invita a disfarci di ogni egocentrismo, per lasciare emergere una sensibilità più sviluppata, ci aiuta a ritrovare l’armonia psicofisica, a conoscere meglio noi stessi e a migliorare la relazione con gli altri. La pratica fisica dello yoga prevede una serie di tecniche, adattabili alle caratteristiche di ognuno, da eseguire in uno stato di ascolto, consapevoli del respiro e nel rispetto dei propri limiti: posture āsana, esercizi respiratori prānāyama, che conducono al raccoglimento pratyāhāra e alla concentrazione dhāranā. Quando, grazie a questo percorso, la mente diventa stabile, silenziosa, spaziosa, allora lo stato di meditazione dhyāna può accadere.